Notizie e aggiornamenti

Cari Amici,

ci troviamo riuniti questa sera, per una splendida iniziativa in memoria di Mario Palermo a quattro mesi dalla sua scomparsa.
Ringrazio per la significativa presenza l'Assessore ai Servizi Sociali Luigi Chierroni e i reppresentanti delle Associazioni cellesi che prendono parte a questo importante momento.
Sono con noi i famigliari, i parenti, gli amici di Mario ed un'ampia rappresentanza di militi per ricordare una Persona che tanto ha dato alla Croce: ben 18 anni di costante, puntuale servizio come volontario e che ha condiviso, in diversi incarichi, responsabilità di Dirigente dell'Associazione svolgendo vari compiti con grande rigore e spirito di servizio e del cui lucido contributo sento molto la mancanza.
Mentre pensavo alle parole per esprimere al meglio cosa significhi essere Volontario, ho trovato la risposta sul giornale La Stampa in una puntuale definizione della giornalista Michela Tamburino (3 giugno '14) che offro alla vostra considerazione: “Essere un volontario per un credente è avvicinarsi a Dio attraverso la sofferenza, per un laico è restituire in parte il privilegio che la vita gli ha concesso, per tutte le persone di buona volontà è un dovere civile. E' un lavoro d'amore, di dedizione agli altri, di grande gioia e d'arricchimento.”

Sono certo che Mario Palermo abbia inteso e vissuto con questo spirito la sua militanza.
Fedele a questi principi di umana solidarietà, la famiglia ha voluto destinare sia la raccolta delle offerte in occasione delle esequie, sia i successivi contributi di parenti ed amici, alla Croce Rosa con l'intento di donare un presidio sanitario per l'assistenza agli infermi.
Il Consiglio di Amministrazione, e la Direzione dei Servizi hanno pensato e deciso con la signora Rosanna, l'acquisto di una questa moderna SEDIA PORTANTINA su cui viene apposta , a cura della famiglia, una sobria dedica.
A nome di tutti i Militi e mio personale, ringrazio vivamente quanti hanno cooperato a questa prova di generosità: è assai bello ed eticamente significativo che dal ricordo di una Persona scomparsa fiorisca un ulteriore atto d'amore per chi ha bisogno.
Grazie
                                            Flavio Nebiolo