Emergenza

 
IN CASO DI EMERGENZA SANITARIA CHIAMA IL118
 
Il 118 (Servizio di Urgenza ed Emergenza Medica ) è il numero telefonico attivo in Italia per la richiesta di soccorso medico per emergenza sanitaria.
È un numero unico nazionale, attivo 24 ore su 24 e sette giorni su sette, gratuito su tutto il territorio, sia da telefoni fissi che mobili.
Il servizio di centralino all'interno del 118 è gestito da personale Infermieristico che attiva un servizio di emergenza-urgenza tramite le ambulanze convenzionate e, nei casi in cui è necessario, attiva l'auto medica con a bordo medico ed infermiere per la gestione del soccorso.
La chiamata viene smistata automaticamente alla centrale operativa 118 più vicina al chiamante. In genere si tratta della centrale territorialmente competente.
Nelle centrali operano medici, infermieri e tecnici con specifico addestramento; la procedura prevede una valutazione immediata del livello di gravità della chiamata. Il personale al momento della risposta:
Localizza l'evento, per permettere un soccorso efficiente è necessario che vengano forniti tutti i dati necessari a raggiungere il punto dell'emergenza, evitando confusioni tra località omonime o assonanti;
valuta la gravità dell'evento, ponendo alcune domande semplici al chiamante, e attribuisce all'emergenza una priorità di intervento;
invia i mezzi di soccorso idonei all'emergenza e al suo livello di priorità. I mezzi più comuni sono le ambulanze, e se necessario l'automedica.
All'atto della chiamata il chiamante deve attenersi esclusivamente alle richieste dell'operatore, evitando di scendere in dettagli non richiesti.
Le domande, poste secondo il protocollo, riguardano principalmente:
Dove è il luogo dell'emergenza: vanno indicati il comune, la via e il numero civico più vicino. Se necessario, bisogna segnalare eventuali difficoltà sul percorso che potrebbero ostacolare i soccorsi.
Cosa è successo: il chiamante deve dare in modo sintetico tutte le informazioni di cui è a conoscenza, specificando:
Tipologia dell'evento avvenuto;
Livello di coscienza della vittima e se la vittima ha respiro e circolo o meno;
Descrizione della scena e dettagli come presenza di persone incastrate, principi di incendio, sostanze chimiche o pericolose, edifici pericolanti, intralcio al traffico, ecc.
Recapito telefonico: può essere richiesto (nel caso non sia disponibile automaticamente) per eventuali contatti da parte della Centrale Operativa in caso di necessità, richiesta di chiarimenti o di comunicazioni.
I codici di priorità 
Ogni richiesta è trattata secondo uno schema di codici di priorità, con la tecnica del Triage.
Ad ogni grado di priorità è assegnato un colore:
Codice Verde: è il codice di priorità minore, e viene usato nel caso in cui non siano compromesse le funzioni vitali del paziente.
Codice Giallo: in caso la condizione del soggetto sia a rischio, ed il paziente non sia quindi stabile.
Codice Rosso: indica la massima urgenza